mercoledì 14 agosto 2013

Köfte - Polpette di carne 'alla turca'

Premessa - dopo mesi di inutili tentativi da parte della blog leader, pubblico finalmente la mia prima ricetta su Ammazza Che Fame. Essendo sposata da circa 10 anni con un turco istanbuliota, amo definirmi italo-turca e quindi con questa ricetta vado ad inaugurare la sezione 'ricette dal mondo' di Ammazza Che Fame!!
Prima di proporvi la mia prima ricetta (per'altro molto semplice), vorrei spendere due parole sulla cucina turca e in particolare sulla cucina di Istanbul che è quella che conosco meglio. Intanto ci tengo a sottolineare che la cucina di Istanbul non si discosta di molto dai sapori nostrani essendo una cucina tipica del bacino del Mediterraneo. Un tipico pranzo che si rispetti si apre solitamente con i 'meze' che sono antipasti sia freddi che caldi a base di verdure macerate nell'olio di oliva (zeytinyaglilar), carne o pesce e seguiti da un piatto principale a base sempre di carne o pesce e accompagnato generalmente da fresche insalate. Il tutto innaffiato da raki, bevanda nazionale turca che sarebbe un acquavite aromatizzata all'anice (si beve allungata con acqua, non spaventatevi!).

La prima ricetta che vorrei presentare sul blog sono le kofte, uno dei piatti più popolari della traduzione Turca nonchè specialità culinaria del marito istanbuliota: si tratta di semplici polpettine di carne che vengono cucinate in mille modi diversi al punto che diverse città in Turchia hanno il loro modo di cucinare questo piatto, ad esempio Inegol, Tekirdag, Istanbul Sultanahmet, Adapazari. Vi presento la nostra personalissima versione che solitamente ha molto successo tra amici e parenti (soprattutto quando servita accompagnata da laute dosi di raki)!!

Köfte - polpette di carne alla turca

Köfte - Polpette di carne 'alla turca'



Ingredienti per 4-6 persone (nella cucina turca si cucina sempre in grandi quantità!!):

1 kg di macinato di carne di bovino 
1 uovo
mollica di pane secco q.b.
mix di spezie che chiamiamo kofte baharati, composto da:
1 cucchiaino da the di peperoncino in polvere dolce
1 cucchiaino da the di peperoncino in polvere piccante
2 cucchiaini da the di cumino
2 cucchiaini da the di coriandolo
1 cucchiaino da the di timo polverizzato
1/4 cucchiaino da the di pepe nero
sale q.b.
4 peperoni friggitelli non piccanti
burro

Mettere il macinato in una ciotola molto capiente ed unirvi l'uovo, la mollica e le spezie.



Iniziare poi a lavorare il composto con le mani fino ad ottenere una pasta compatta e ben amalgamata.
A questo punto dovrete iniziare a comporre le polpette prendendo una pallina di carne e schiacciandola tra il palmo della mano e le dita (dovrebbe rimanere l'impronta delle dita nella carne).

Scaldare due noci di burro in una padella antiaderente e iniziare a cuocere; a vostro piacimento potete aggiungere in padella dei peperoncini friggitelli che poi andrete a servire insieme alle polpette.

Nota Importante: se avete a disposizione uno barbecue e un giardinetto o un balcone (ma senza affumicare l'inquilino del piano di sopra) sbizzarritevi a cuocere le kofte alla griglia! E' sicuramente il metodo di cottura migliore!

4 commenti:

  1. Queste le provo subito! Dato che sono astemia posso accompagnarle col chay? E ne approfitto per chiedere all'esperta, che thé è esattamente il chay?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premetto che sono di parte e il çay lo tollero solo a colazione e basta ma potresti fare comunque un tentativo! Altra ottima bevanda analcolica con cui accompagnare le kofte è Ayran (a base di yogurt)...facciamo che diventa di diritto la prossima ricetta da pubblicare!! Per quanto riguarda il çay turco, è una qualità che viene generalmente da Ceylon oppure è prodotto autoctonamente a Rize sul mar Nero, non è comunque un the di alta qualità. Se sei di Modena o Bologna puoi trovarlo facilmente in vari negozietti turchi (la marca più diffusa è Çaykur)!!

      Elimina
  2. In mondo fino alla Grecia chiamiamo The, tea, tee ecc ma dopo grecia resto del mondo chiama cay, chay, ciay ecc ;)

    In realte che chay esattamente il the ;)...

    RispondiElimina
  3. Che bel ricordo questa tua ricetta... Le avevo mangiate proprio a Istanbul... Ottime!
    Quasi quasi le provo a fare!
    V

    RispondiElimina